Safari Fotografico in Kenya con Edoardo Mainetti i migliori scatti

Quali sono gli elementi da considerare per ottenere degli scatti “memorabili” durante un safari fotografico? In questo articolo Edorado Mainetti un nostro cliente, ci racconta il suo safari fotografico in Kenya e ci lascia alcuni consigli per chi come lui ha la passione per la fotografia e vuole intraprendere questa esperienza.

Quali sono gli elementi da considerare per ottenere degli scatti “memorabili” durante un safari fotografico? In questo articolo Edorado Mainetti un nostro cliente, ci racconta il suo safari fotografico in Kenya e ci lascia alcuni consigli per chi come lui ha la passione per la fotografia e vuole intraprendere questa esperienza.

Attrezzatura fotografica da safari

Se hai deciso di fare un safari fotografico sicuramente hai come me la passione per la fotografia e sei già dotato della migliore attrezzatura esistente in commercio.
Attenzione però: un safari è polveroso ed il rischio di compromettere macchine fotografiche ed obbiettivi è molto alto, prendete tutte le precauzioni del caso!
Io ho utilizzato il meglio del mio equipaggiamento… ho portato con me dei buoni obiettivi e molte schede SD, questa la mia attrezzatura:
Corpo: 2 Sony alpha 9
Ob: Sony 70-200 f2.8 GM
Ob: Sony 200-600 GM
Ob: Sony 24-70 GM
Per correzioni e qualche ritocco ho utilizzato Lightroom e Photoshop.

edoardo mainetti

La guida e gli appostamenti

Per fare belle foto (sappiamo bene) non basta una buona attrezzatura… spesso la situazione migliore nasce da una “casualità” ma siccome non mi ritengo molto fortunato è necessario scegliere i migliori appostamenti e, vedremo dopo, i migliori orari.
In questo Baraka Safari Kenya ha assecondato tutte le mie richieste fornendomi una guida molto molto esperta del territorio e un’autista paziente e molto abile.
Con il loro aiuto ho potuto avvicinare e fotografare animali indisturbati, nelle loro attività di caccia, di gioco e non solo 🙂
Diventa quindi fondamentale una guida esperta che conosca le abitudini degli animali, le zone di caccia, gli spostamenti dei gruppi di prede, le vallate dove sono più frequenti gli agguati… che conosca itinerari sconosciuti e sopratutto un autista che sia disponibile ad addentrasi in zone poco “battute” e fuori dai percorsi ordinari.

combattimento antilopi tsavo ovest
accoppiamento leone amboselinationalpark
foto ucellino blu tsavo ovest

I tempi e gli orari

Anche in questo caso la disponibilità del team di Baraka Safari Kenya è stata determinante.
Gli orari in cui gli animali sono più attivi sono al crepuscolo di sera e di mattino. E’ in questo momento che il caldo allenta la sua presa e quindi per leoni, ghepardi, e leopardi diventa meno affaticante rincorrere zebre e bufali.
Il mattino eravamo sempre i primi a partire e gli ultimi la sera a rientrare, i migliori scatti sono riuscito a farli all’imbrunire quando il sole era praticamente all’orizzonte, peccato che il calare della luce pregiudichi naturalmente la qualità delle foto, ma posso garantire che la quantità di animali e di situazioni affascinanti è sicuramente più usuale sul mattino dalle 5:00 alle 7:00 e la sera dalle 17:00 alle 19:00.

tramonto amboselinationalpark
avvoltoio amboselinationalpark
scimmiette tsavo ovest

I parchi e gli animali

Io ho scelto un itinerario che mi ha portato a visitare:

Masai Mara (molti animali, possibilità di fare appostamenti fuori dalla Jeep)
Nakuru Lake e Naivasha Lake (laghi con animali d’acqua e molti uccelli, vegetazione lussureggiante, possibilità di fare foto da palafitte)
Amboseli (parco molto vicino al Kilimangiaro, molta polvere ma decisamente le situazioni di luce migliori per fare foto)
Tsavo Est e Ovest (moltissimi animali di tutti i tipi, vegetazione più stepposa e arida, non si può scendere dalla Jeep, ma in alcuni lodge gli animali arrivano a mangiarti sul piatto 🙂

accoppiamento coccodrilli
safari-masaivillage
rinoceronti safari

Gli scatti migliori, consigli:

scegli una postazione ed organizzala con tutti gli strumenti (obiettivi, schede SD, filtri, ecc)
scegli il tuo animale e seguilo, cerca di prevedere le sue mosse e la direzione in cui si sposterà
tieni conto sempre della luce… l’animale si sposta e potresti andare in controluce
ricordati anche del contesto (lo sfondo, gli altri animali, la luce)
utilizza una velocità di scatto molto alta
scatta sempre in RAW per poi poter correggere le foto
– se sei in jeep in movimento tieni sempre la macchina in mano, non appoggiarti.. in tal caso le foto verranno sicuramente mosse.
– accordati con la tua guida e l’autista per fare degli appostamenti anche fuori dalla Jeep, su palafitte o sotto la sorveglianza di una guardia armata.
chiedi di partire presto al mattino e di rientrare tardi la sera, sono i momenti più fruttuosi per scattare belle foto.
Ed infine scegli con attenzione chi organizzerà il tuo safari, perché come in tutte le cose ci sono i professionisti e i dilettanti 🙂

Se vi servono maggiori informazioni o volete mettervi in contatto con me, vi lascio il link della mia pagina Facebook
Buon safari!

rinoceronte kenya nakuru lake
coccodrillo tsavo east
tramonto parco amboseli
ippopotamo in acqua
2 Commenti
  • EDY CAL
    Scritto alle 18:35h, 06 December Reply

    FAVOLOSE…. DA SOGNO!!!!

  • Michael Prugnola
    Scritto alle 19:39h, 06 December Reply

    Spettacolo queste foto

Scrivi un commento